.
Annunci online

darksong
vuoto e cenere, lamento di sogni morenti


Libri


11 aprile 2005

Elric di Melnibonè

E’ passato qualche anno dall'ultima volta che ho letto questa bellissima saga scritta tra gli anni '60 e ’70 da Michael Moorcock
Elric è un eroe molto diverso dallo stereotipo dell’eroe fantasy e la sua storia non ha un lieto fine; il Bene e il Male sono concetti molto relativi, se non del tutto sconosciuti. Il mondo di Elric è governato da forze superiori, la Legge e il Caos, in eterna lotta fra loro; gli esseri umani sono pedine, usati con pochi scrupoli da entrambe le forze.
Elric è l’ultimo imperatore dell’impero di Melnibonè, che un tempo dominava il mondo, ma adesso è nella sua fase decadente. I melniboneani sono una razza di potenti stregoni privi di moralità, non umani, alleati di spiriti e demoni; Elric è un debole albino che è costretto ad assumere droghe e pozioni per restare in vita ed avere forza. Nonostante la nascita e il potere, Elric è fuoriposto tra i suoi simili: la sua coscienza è tormentata, è alla ricerca di se stesso e di un senso della vita, cose completamente sconosciute al resto dei melniboneani. La sua vita è segnata dalla rivalità con il cugino Yrkoon, un melniboneano tipico, potente e crudele, che vorrebbe salire sul trono per riportare l’Impero Fulgido all’antico splendore, e l’amore per la bella Cymoril, sorella dello stesso Yrkoon. Il tradimento di questo scatena una serie di eventi che portano alla distruzione di Melnibonè, alla scoperta delle Spade Nere Tempestosa e Luttuosa (che in realtà non sono spade…); Elric viaggia come un vagabondo per i Regni Giovani (i futuri regni degli uomini) e vive numerose avventure, perdendo tutto quello che ha di più caro; Tempestosa gli da forza risucchiando l’anima delle sue vittime ma allo stesso tempo richiede sacrifici… la stessa Cymoril e tutti gli amici di Elric periranno fra le sue braccia, trafitti dalla Spada Nera che di propria volontà guida la mano dell’albino.
Nel suo viaggio Elric non trova quello che cerca; nel mondo non c’è niente di veramente buono, salvo la mistica città di Tanelorn, che esiste in tutte le epoche ma che soltanto in pochi riescono a raggiungere. Il conflitto degli Dei si avvicina all’ora conclusiva… lo scontro tra Legge e Caos porterà a un nuovo universo governato dall’Equilibrio, ma perché questo avvenga il mondo deve essere distrutto… Elric avrà un ruolo in tutto questo, suo malgrado… alla fine del mondo resterà soltanto la risata beffarda del demone che era Tempestosa…
L’originalità e la vera forza di questa saga. Non ci sono punti di riferimento morali, gli eroi sono personaggi maledetti e per loro non ci saranno ricompense o gloria… la speranza stessa che potrebbe sorgere dall’idea che nascerà un nuovo mondo dove la Legge e il Caos non useranno più gli uomini come pedine viene ridimensionata dal trionfo di Tempestosa, che riesce a sopravvivere e prima o poi tornerà…
Mi sono avvicinato alle opere di Moorcock subito dopo aver letto il Signore degli Anelli; penso che il ruolo di Moorcock nella fantasy sia inferiore di poco soltanto al ruolo di Tolkien; al secondo il merito di aver dato dignità letteraria al genere (che già esisteva, credo che il primo romanzo fantasy in assoluto in senso moderno sia “Il serpente Ouroboros” di Eddison); a Moorcock il merito di aver dato al genere una connotazione particolare, lontana dagli stereotipi eroici e luminosi.




permalink | inviato da il 11/4/2005 alle 22:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 aprile 2005

Idee

Mi piacerebbe riuscire a parlare dei libri che mi hanno trasmesso qualcosa e trovare altre persone con cui scambiare idee... non credo che abbia senso fare copia/incolla dai siti altrui quindi le recensioni che verranno postate saranno tutte farina del mio sacco, anche se non so con che frequenza riuscirò a postarle... a presto gente ;-)




permalink | inviato da il 10/4/2005 alle 15:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Libri
Musica

VAI A VEDERE

Vampiri vs Licantropi
bbc news
ritorno all'infanzia ;-)
Rhapsody
Blind Guardian
Un po' di storia...
Immagini dalla Terra di Mezzo...
Partito Radicale Transnazionale
Immagini, racconti...
Stilgar
Un bel gioco...
C.D. Friedrich
Il regno dell'orrore
Cinema horror, recensioni, anteprime...
Cicap
Le Scienze
Dagli abissi dell'ignoto!



Satana:
"Che importa se il campo è perduto? Non tutto
è perduto; la volontà indomabile, il disegno
della vendetta, l'odio immortale e il coraggio
di non sottomettersi mai, di non cedere: che altro
significa non essere sconfitti? Una simile gloria
mai la potranno estorcere da me
nè la sua rabia nè la sua potenza"

[Milton, Paradise Lost]


Questo Blog aderisce alla Lega Metallica

"...when losers say it's over with you know that it's a lie
the Gods made heavy metal and it's never gonna die!!!"



Aislinn
Fondatrice, follemente fanatica dei Blind Guardian...
Tinuviel
Il membro più giovane, che ha appena iniziato a sprofondare nel mondo metal...
Amphetamine
...Un metallaro della vecchia guardia
DarkAlexis
Creatrice ufficiale dei banner, con un debole per i Children of Bodom
Believe in Nothing
...divisa tra Iron Maiden, Blind Guardian e Nevermore...
 
Black Lotus
...appassionato dei Dream Theater
The Dreamers
Metallaro, sognatore e cinefilo...
La Foresta Perduta
Addentratevi nella sua foresta...
La Locanda del Bardo
Giovane appassionato di Power...
Luc
Baldo chitarrista...
CacciatoreMonocolo
Stoner rocker...
NetSky
Trash 'till you're dead!
Ofyp
Rock, Hard Rock e Metal
TheBlackClover
...gothic girl tra My Dying Bride e Anathema
Giangirocks
Appassionato dei Savatage...
LuceLunare
Tribal Metal...
CiuccoAlato
Metal & Dylan Dog
MorbidVision
Dimmu Borgir, Deathwork
SkyEnergy
Metal Trashin' Mad
Nospe
Progressive Metal
Cunctator
Dai Megadeth in avanti...

CERCA